Ponticelli
2030

Ponticelli 20’30

Ponticelli2030 è un processo promosso dall’Assessorato all'Urbanistica, dall’Area Trasformazione del Territorio del Comune di Napoli in collaborazione con il Dipartimento di Architettura (DiARC) dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e CODICI Ricerca e Intervento con il coinvolgimento attivo della Municipalità 6.

Il 15 aprile 2020 il Comune di Napoli e la Regione Campania hanno sottoscritto un Accordo di Programma che prevede la realizzazione di progetti per il recupero e la rigenerazione urbana del quartiere di Ponticelli che si prevede saranno realizzati entro il 2030. Si è in attesa di sottoscrivere un secondo Accordo di Programma con il Ministero Infrastrutture per il completamento di alcuni interventi previsti nel PRU.

Le Linee di Indirizzo per la realizzazione di questi interventi sono contenute nella delibera n. 90 riguardante il Programma di Recupero Urbano di Ponticelli (PRU) approvata il 25 marzo 2022 dalla Giunta del Comune di Napoli. Dopo una fase di ascolto delle organizzazioni attive sul territorio, in particolare sui temi del verde e dei servizi, la proposta di PRU sarà aggiornata ed approvata nella sua versione definitiva.

Programma di Recupero Urbano (PRU)

Il Programma di Recupero Urbano (PRU) è uno strumento urbanistico, che prevede la realizzazione di interventi di riqualificazione dei quartieri di edilizia residenziale pubblica: delle case, delle strade, così come degli spazi verdi, dei servizi e delle attrezzature. In tal caso si tratta di un programma-piano ad iniziativa pubblica, da attuarsi con i fondi regionali e statali, secondo una strategia di rigenerazione urbana condivisa da Comune e Regione, che devono essere integrati almeno per il 25% da altri soggetti, in una prospettiva di partenariato pubblico-privato e/o di co-finanziamento di parte degli interventi da parte di altri enti.

Risorse

Il totale delle risorse pubbliche al momento a disposizione del PRU di Ponticelli è pari a 54 milioni di euro, che derivano dall’Accordo di Programma già sottoscritto tra Comune e Regione nel 2020, a cui si sono aggiunti nel 2022 circa 24 milioni di euro provenienti da altre risorse pubbliche. Si è in attesa di ulteriori fondi da definirsi all’atto della sottoscrizione del nuovo Accordo di Programma da sottoscriversi con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.

€ 54mln

Derivanti dall’Accordo di Programma
Dovranno concorrere ai fondi necessari alla realizzazione del PRU di Ponticelli anche investimenti da parte di soggetti attuatori privati o di altri soggetti pubblici.

€ 24mln

Provenienti da altre risorse pubbliche

Temi

Il Programma di Recupero Urbano di Ponticelli prevede la realizzazione di diversi interventi finalizzati alla riqualificazione di alcuni comparti di edilizia pubblica secondo una più avanzata e sostenibile concezione dell’abitare, e al miglioramento della mobilità complessiva. Si prevede il recupero degli spazi verdi e aperti esistenti, la realizzazione di attrezzature pubbliche, di tipo sportivo, culturali e per la socializzazione, parcheggi, in particolare in corrispondenza delle stazioni, e aree mercatali a livello rionale. Oltre al miglioramento e al recupero degli spazi pubblici, uno dei principali obiettivi del programma-piano è di creare nuove opportunità per il quartiere. A tal fine si propone di superare la attuale destinazione quasi esclusivamente residenziale del contesto mediante la realizzazione di nuovi servizi ed attrezzature, al fine di sviluppare nuove attività, che integrino quelle già condotte dalle comunità scolastiche e associative presenti nel quartiere, che promuovono diverse azioni e pratiche innovative di socialità e di rigenerazione urbana, tra cui l’esperienza degli orti urbani e di percorsi artistici di creatività.

Accanto alle proposte di riutilizzo e recupero di spazi e funzioni propriamente pubbliche, è prevista una quota di funzioni di tipo terziario, nuovi servizi destinati a spazi di coworking e ad attività di tipo produttivo-finanziario, come servizi bancari, centri di produzione e formazione di attività per lo spettacolo e strutture per il tempo libero, come cinema, teatri, laboratori. Tali attrezzature potranno essere gestite da potenziali soggetti privati o da altri enti.

La precisa definizione delle suddette funzioni, avverrà a seguito del processo partecipativo.

Image
Image
Image
Image

Processo partecipativo

Ponticelli2030 prevede la realizzazione di un ciclo di laboratori che coinvolgono le organizzazioni attive sul territorio e tutti gli stakeholder potenzialmente interessati. I laboratori hanno come oggetto specifico le previsioni che riguardano la realizzazione di nuovi spazi verdi e aperti e di nuovi servizi.

Il processo è promosso dall’Assessorato all’Urbanistica e dall’Area Trasformazione del Territorio del Comune di Napoli con il coinvolgimento attivo della Municipalità 6 in collaborazione con CODICI Ricerca e Intervento.

Codici è un’organizzazione indipendente che promuove percorsi di ricerca e trasformazione in ambito sociale al fianco di organizzazioni, istituzioni e reti con l’obiettivo di comprendere e accompagnare i cambiamenti sociali in atto.